Da Siviglia all’Algarve.

Algarve

Un viaggio di dieci giorni, da Siviglia all’Algarve con un bambino di 5 anni. Alla scoperta delle bellissime spiaggie di questo meraviglioso paese.

Un viaggio che mi ha piacevolmente stupita

Quest’anno le nostre vacanze estive sono state un pò più “tranquille”. Dopo due anni di lungo Raggio, tra Stati Uniti e Maldive, abbiamo deciso direstare in Europa, anche per risparmiare un pò visti i sogni futuri.

Ma anche l’Europa è meravigliosa. E’ vero, prendere un aereo enorme e fare molte ore di volo per arrivare in un paese lontano crea sempre molta emozione, ma anche la nostra meta così vicina ci ha dato tante soddisfazioni.

Portogallo…..Algarve per essere precisi.Che meraviglia!!!! Non avrei mai pensato di trovare così tanta bellezza!

Il volo su Faro costava tantissimo e non era diretto. Bisognava fare scalo a Lisbona. Cosi abbiamo valutato Lisbona e Siviglia, entrambe a circa 2 ore e mezza da Albufeira, la nostra meta finale.

Da Siviglia all’Algarve perchè abbiamo deciso di volare su Siviglia per due motivi: il primo è che il volo costa la metà, il secondo è perchè mi spiaceva atterrare a Lisbona e doverla visitare di fretta. Inoltre quando andrò a Lisbona vorrei visitare anche Sintra, Coimbra, Porto e Fatima, insomma vorrei fare proprio un tour di quella zona. Siviglia invece l’avevo già visitata durante il tour dell’ANDALUSIA di qualche anno fa

Siamo partiti con Ryanair da Bergamo nel pomeriggio, arrivando a Siviglia alle 20.00. Ho fatto cenare Matteo in aereo (con un happy Meal acquistato in aeroporto a Bergamo) perchè sicuramente non sarei riuscita a farlo cenare a Siviglia. Si sarebbe addormentato prima.

All’aeroporto abbiamo noleggiato la macchina (prenotata tramite RENTALCARS), e ci siamo diretti in hotel. Ho trovato un hotel vicino alla cattedrale così, dopo aver lasciato le valigie in camera, siamo andati a piedi a cercare un ristorante per la cena. Ovviamente Matteo mi ha abbandonata lungo il tragitto, ma ero già preparata all’idea di non cenare con lui. Dopo un’ottima paella e una passeggiata per il centro ci ritiriamo in hotel.

La mattina successiva dobbiamo partire per l’Algarve, ma non posso rinunciare a vedere per la seconda volta la Plaza de Espana, così ci incamminiamo in quella direzione. La piazza lascia a bocca aperta, è stupefacente tanta bellezza.

Ho chiesto a Matteo se ricordasse quel posto e lui mi ha detto di non averlo mai visto prima (l’ha visto a un anno, ora ne ha 5), ma a un certo punto mi ha detto di correre verso le scale, oltre il canale perchè alla fine delle scale ci sono quelli che vendono le nacchere!!! 4 anni fa abbiamo comprato le nacchere proprio li, oltre il canale di Plaza de Espana, alla fine delle scale. Chi dice allora che i bambini non ricordano nulla? Ricordano le emozioni provate e le sensazioni, ricordano sapori, odori e rumori. Non ricorderanno un posto, ma sapranno di esserci già stati. E anche qui ho avuto la conferma che non sto sbagliando!!!

Intorno alle 11 partiamo in auto in direzione Albufeira, ma a Huelva ci fermiamo per il pranzo. La città ha un bel centro, ma me la aspettavo meglio. Sinceramente mi ha delusa un pò, ma era solo una tappa per il pranzo, quindi non abbiamo neanche avuto modo di visitarla bene. Giusto un paio d’ore per pranzare e fare una breve passeggiata.

Riprendiamo la nostra strada per Albufeira, dove arriviamo intorno alle 16 ora locale (il portogallo è un ora indietro rispetto all’Italia e alla Spagna). Ho prenotato una bellissima guesthouse, con camere molto ampie, un  bel solarium fronte mare e a due passi dall’ascensore che porta in spiaggia.

Ho scelto Albufeira principalmente per due motivi. Uno è che si tratta di una cittadina molto animata, quindi uscire la sera risulta molto sicuro perchè è sempre piena di gente. Secondo perchè si trova esattamente in centro all’algarve, quindi un ottimo punto di partenza per visitare le migliori spiaggie sia ad est che ad ovest. Le piu lontane sono ad un ora massimo di strada.

In  questi giorni in Algarve abbiamo visitato alcune delle spiaggie più belle della costa. Ce ne sono tantissime e avendo solo 9 giorni abbiamo dovuto fare delle scelte,  ma hanno tutte dei paesaggi da mozzare il fiato: Rocce, grotte, piscine naturali. Con la bassa marea poi sono ancora più belle. Inutile descriverle una per una, le foto parlano da sole!

La cosa migliore è arrivare la mattina presto, almeno prima delle 10. La marea è ancora bassa e c’è poca gente, quindi è l’orario migliore per ammirarle in tutta la loro bellezza. Poco prima di mezzogiorno la marea sale sensibilmente, nascondendo molte particolarità di queste spiaggie. inoltre si riempiono di gente (almeno ad agosto). Dopo le 16 la marea scende di nuovo ed ecco che ricompaiono le bellissime piscine naturali, le grotte e gli scogli corrosi dal mare.

Ogni spiaggia ha un piccolo bar per poter pranzare o acquistare delle bibite fresche e acqua e sono quasi tutte accessibili facilmente. Qualcuna ha delle scale ma niente di particolarmente faticoso. Io consiglio comunque di evitare di portare in spiaggia passeggini e carrozzine. Molto meglio un bel marsupio per i bimbi più piccoli. I più grandini possono tranquillamente raggiungere le spiaggie a piedi dal parcheggio.

Alcune spiaggie hanno lettini e ombrelloni a pagamento, ma non tutte. la cosa migliore è comprare un ombrellone in città (se ne trovano tantissimi intorno ai 10 euro), in modo da averlo sempre a disposizione. Inoltre, in spiaggia, io consiglio sempre di stare ai lati e mai in centro. I lati esterni sono sempre più belli e meno affollati.

Assolutamente da non perdere, è la grotta di Benagil. Il mio consiglio è di partire in barca dalla spiaggia di Benagil (non è una bella spiaggia, ha molte barche davanti ed è molto affollata). Meglio prenotare una delle prime barche del mattino, dalle 9.30 perchè con la bassa marea il mare è più calmo e le grotte si vedono meglio. L’ultima che vedrete con la barca è la più spettacolare. All’interno ha una spiaggia bellissima e sopra ha un buco da cui entra la luce naturale. Non si può descrivere a parole (o probabilmente io non sono molto brava a farlo), ma è davvero meravigliosa. dalla spiaggia ci sono anche escursioni in kayak per le grotte, ma con un bimbo di 5 anni ho preferito la barca.

La grotta di Benagil è vicinissima all’ononima spiaggia. Se siete nuotatori esperti e il mare lo consente (mare calmo, e assenza di forti correnti), si può andare anche a nuoto. State sulla sinistra della spiaggia, guardando il mare, nuotate lungo la parete rocciosa di sinistra. Quando arriverete alla fine della parete rocciosa, supoeratela girando a sinistra e vi troverete davanti questa splendida grotta. Nuotate fino alla spiaggia per vedere la luce naturale entrare nella grotta. Se andate a nuoto, assolutamente  solo con la bassa marea. Avrete meno corrente, mare più calmo e meno strada da fare in acqua alta.

Io e Matteo l’abbiamo fatta anche a nuoto. Io nuotavo e lui sulle mie spalle. Ma non fatelo assolutamente se non siete nuotatorti esperti; io ho iniziato a nuotare a 4 anni, e ho fatto 10 anni di nuoto sincronizzato a livello agonistico, con allenamenti di diverse ore al giorno, ho insegnato nuoto per diversi anni e sono anche bagnina, quindi dsi esperienza ne ho parecchia. Se non vi sentite sicuri non fatelo, piuttosto noleggiate un kayak.

Per l’escursione in barca alla grotta di Benagil, bisogna prenotare con almeno un paio di giorni di anticipo. Si può prenotare direttamente alla spiaggia, oppure nelle diverse agenzie ad Albufeira, Faro, Lagos, Portimao.

Un altra visita da non perdere è il Faro di Sagres al Tramonto. Si trova alla punta estrema dell’Algarve, a circa un ora da Albufeira. Copritevi perchè tira un vento fortissimo e fa davvero freddo (ci sono bancarelle che vendono maglioni e felpe). Li potrete mangiare un panino in una bancarella dopo il tramonto, oppure a Praia do Mareta, che si trova all’inizio della via per il faro, troverete un paio di ristoranti, uno dei quali è italiano. Io vi consiglio di passare la giornata in una delle spiaggie li vicino (praia do Mareta potrebbe essere un idea, è una splendida spiaggia con le piscine naturali), e poco prima del tramonto spostarsi verso il faro.

Meritano di essere viste anche la città di Faro e Tavira, entrambe davvero caratteristiche. faro l’abbiamo visitata una sera. Si trova a circa 40 minuti da Albufeira. Abbiamo cenato li e poi abbiamo fatto una bella passeggiata per il centro storico. Sul lungo mare c’è anche un bel parco giochi per i bimbi. E’ una città molto tranquilla rispetto alle altre cittadine dell’Algarve.

Tavira l’abbiamo visitata rientrando a Siviglia, ci siamo fermati li per il pranzo. E’ un’antica cittadina moresca, una delle più belle città dell’Algarve. La cittadina è attraversata dal fiume Gilão ed è un delizioso mix di tradizionale architettura portoghese con influenze moresche. Conta numerosi edifici storiche e chiese decorate, oltre a un bellissimo castello.

Questo è quanto posso raccontarvi dei miei giorni trascorsi in Algarve, una destinazione sorprendente e che non mi sarei mai aspettata fosse così affascinante. Paesaggi stupendi, città vivaci, romantici tramonti. Una meta da non perdere. Pensateci per i prossimi viaggi, vicina economica e da lasciarci il cuore!

 

 

Please follow and like us:
0

12 thoughts on “Da Siviglia all’Algarve.

  1. Che bello! E’ molto simile al giro che avevo pensato io per le vacanze di quest’estate, ma il mio ragazzo me l’ha bocciata per via delle tante ore di viaggio in auto.
    In effetti il mio era un tour un po’ più articolato che avrebbe previsto un paio di giorni a Siviglia e poi continui spostamenti lungo la costa del Portogallo, fino a raggiungere Lisbona, visitando le spiagge più belle e i monumenti delle città maggiori per concludere in bellezza con una permanenza di due o tre giorni nella capitale.
    Intanto con questo articolo mi hai dato modo di pensare meglio a questo “on the road” per dargli qualche aggiustatina nella struttura: il mio ragazzo ancora non lo sa, ma non è annullato del tutto, è solo rimandato a data da destinarsi 😉

    1. E’ un viaggio bellissimo. Io Sono atterrata a Siviglia, poi da li mi sono spostata verso Albufeira (sono circa 2 ore e mezza di viaggio in auto). Abbiamo sempre dormito ad Albufeira, spostandoci ogni giorno in auto (tragitto massimo per le spiagge più lontane circa un ora). Le distanze non sono lunghe, ovviamente dipende da quanti giorni hai a disposizione. In due settimane si fa tranquillamente fino a Lisbona. E’ un viaggio bellissimo, non avrei mai pensato. L’ho scelto perchè dopo Dubai a gennaio, non potevo spendere troppo per le vacanze estive, avevo bisogno di qualcosa di molto economico. In effetti ho speso pochissimo, ma il viaggio è stato meraviglioso. Non avrei mai detto. Convinci il tuo ragazzo a prenderlo di nuovo in considerazione, davvero, merita tantissimo!

  2. Ciao, ho letto con curiosità il tuo articolo, ci stavo pensando per questa estate. Noi siamo in 4, con due bambini di 3 e 7 anni. Due domande: Siviglia non è troppo calda in quel periodo? Mi daresti il nome della Guest House di Albufeira?
    Il dubbio che abbiamo è tra la classica Grecia (Cefalonia) ed un viaggio più strutturato.

    Grazie

    Umberto – Bari

    1. Ciao Umberto, Siviglia in estate è caldissima. Io ti consiglio di scegliere un hotel con piscina e di girate la citta al mattino e nel tardo poneriggio e rinfrescarvi in piscina nelle ore centrali della giornata. La guesthouse ad Albufeira si chiama Al Buhera Palace. Si trova di fronte alla spiaggia, in una zona tranquilla della città, ma a pochi passi dal centro. Sono luoghi splendidi! Mi piacerebbe sapere come è andata al tuo rientro!!

  3. Io avevo scelto Albufeira perche e in centro all’algarve, per cui comodo per raggiungere ogni spiaggia. Anche Lagos però non è male, comodo per raggiungere le spiagge piu a ovest e il faro di Sao Vicente, splendido al tramonto. Oppure Tavira, vicina al confine con la Spagna. Faro invece ha un bel centro cittadino, ma é troppo città. Molto trafficata per cui l’ho esclusa. Poi la sera non è neanche molto animata. Ho preferito di gran lunga le altre.

      1. In algarve ci sono spiagge mille volte più belle. Però anche questa non è male. Una spiaggia ampia, sabbia dorata. Il mare è caldissimo con la bassa marea, quindi in estate al mattino e dalle 4 del pomeriggio. Con l’alta marea si alza un po l’onda. Però quando sono stata io, mio figlio aveva 5 anni e ha sempre fatto il bagno, sia con la bassa marea che con l’alta marea.

          1. Il mare dall’Algarve é molto diverso da quello della Puglia. Il bello dall’algarve sono le spiaggia dorate, le scogliere, le Grotte!!!! Il mare non ha i colori della Puglia, è di un blu molto intenso che insieme alle scogliere e alle spiagge dorate crea sei paesaggi mozzafiato. L’algarve va girato. L’alloggio deve essere solo un punto d’appoggio per girare la Regione. Puoi vedere una spiaggia diversa ogni giorno è rimanere incantato ogni giorno. Il mare davanti all’hotel va bene per il gioeno di partenza e il giorno di arrivo. Ma gli altri giorni esplora più spiagge possibile!

  4. Ciao ad agosto faremo anche noi questo itinerario avrei da chiederti un paio di cose, ricordi se in autonoleggio avete dovuto aggiungere una tassa per il passaggio transfrontaliero tra Spagna e Portogallo? E il pagamento del pedaggio autostradale in Portogallo si effettua solo tramite carta di credito? Noi noleggeremo a Siviglia per poi spostarci in Portogallo.

    1. Ciao, anche io ho noleggiato a Siviglia e poi mi sono spostata in Portogallo, e non ho pagato nessuna tassa per il passaggio tra Spagna e Portogallo. Basta solo avvisare, ma se riconsegni l’auto a Siviglia non si paga nulla. Se invece riconsegni in Portogallo, pagherai il drop off e li varia da compagnia a compagnia, quindi puoi chiedere direttamente alla compagnia di noleggio. Nelle condizioni di noleggio di solito lo indicano. Per quanto riguarda l’autostrada, mi è stata addebitata su carta di credito dalla compagnia di noleggio circa un mese dopo.
      Se hai bisogno altre informazioni chiedi pure. Comunque complimenti per la scelta. Un viaggio stupendo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *