Ornavasso e la grotta di Babbo Natale

Ornavasso e la Grotrta di Babbo Natale

Quando si hanno dei bambini il Natale è ancora più magico. Tutto viene fatto per stupire i bambini e per fargli vivere al meglio la loro favola di Babbo Natale. Cosi cercando online ho trovato per caso il paesino di Ornavasso. Un posto un po anonimo a prima vista, ma che ha saputo sfruttare benissimo quello che possiede. E così tutti gli anni, da fine novembre fine dicembre, si anima di elfi e folletti per far vivere ai bambini la magia del Natale!

A Ornavasso ci sono diverse cave sotterranee da cui veniva estratto il marmo (anche quello utilizzato per costruire il duomo di Milano è stato estratto qui) e dutante il periodo di natale vengono utilizzate per ricostruire la casa di Babbo Natale.

Ornavasso si trova in provincia di Verbania, sul lago maggiore. In questo periodo dell’anno è organizzatissima con numerosi parcheggi e servizio navetta per poter accogliere la moltitudine di persone che raggiungerà la zona. Ma partiamo con ordine per spiegare un pò come funziona e tutto quello che c’è da vedere e da fare.

Come vi dicevo, ho cercato un po’ online per trovare qualcosa di particolare per Matteo. E così ho trovato Ornavasso. Mi sono studiata un pò il sito e ho deciso di prenotare. Si, perchè è assolutamente consigliato prenotare altrimenti si rischia di non trovare posto. Trovate QUI il sito per la prenotazione on line. Ci sono diversi tipi di biglietto, io ho preferito il Biglietto Full grotta di Babbo Natale, che è quello che consente anche l’ingresso alla grotta.

Il mio consiglio è quello di prenotare l’ingresso alla grotta al mattino, tra le 11 e le 11.30. In questo modo appena usciti potete subito andare a pranzo ed evitare code. 

E’ fattibilissimo anche andare soli con un bambino, il posto è ben organizzato, e la folla è ben smaltita dagli ingressi limitati nella grotta. Il mio consiglio però, in caso di bambini molto piccoli, evitare il passeggino. C’è la strada asfaltata che consente l’ingresso alla grotta anche con i passeggini, ma non potreste prendere il renna express (il trenino che vi porta fino al bosco degli elfi (Twergi come li chiamano ad Ornavasso) e non ci potreste neanche entrare.

All’arrivo a Ornavasso, parcheggiate l’auto in uno dei tanti parcheggi e prendete il renna express per arrivare alla biglietteria. Qui consegnerete la vostra prenotazione e vi daranno una cartelletta con orario prenotato della grotta, biglietto di ingresso e braccialetto. Se volete potete acquistare il trenino che porta al parco dei Twergi (in alternativa potrete fare una passeggiata di circa 20 minuti in salita) Se acquistate il biglietto del trenino, salirete all’orario che preferite fino al Santuario della Madonna della Guardia, dove è allestito un bellissimo presepe, assolutamente da non perdere. 

Da qui, in pochi minuti sarete al Villaggio dei Twergi. 

Il Parco della Grotta di Babbo Natale di Ornavasso è  un’area di 20 mila metri quadrati, con vista sul Lago Maggiore e sul Lago di Mergozzo e circondata dai boschi. 

A partire dall’edizione 2017 il Parco ospiterà nuove animazioni, con attori e artisti professionisti: le animazioni saranno ripetute durante la giornata per consentire a tutti di partecipare ed incontrare Babbo Natale anche senza il Biglietto Full Grotta (la disponibilità di biglietti per l’ingresso in Grotta è più limitata, per cui si consiglia la prenotazione on line:in caso di esaurimento del Biglietto Full Grotta si potrà comunque acquistare il biglietto Parco che consente comunque di visitare tutte le aree, senza ingresso in Grotta). 

Al parco si può accedere senza prenotazione oraria, per tutta la giornata, dalle 9:30 alle 18:30
Dalle 10:15 alle 10:45 i twergi, gli gnomi della tradizione locale, faranno festa nel parco, nel villaggio dei Twergi, coinvolgendo i bambini presenti.

Dalle 11:30 grandi preparativi per l’arrivo di Babbo Natale, con le renne vere, e dalle ore 12:00 alle 12:30 Sfilata di Babbo Natale con le renne vere.

L’animazione sarà ripetuta nel pomeriggio:
dalle 14:30 alle 15:00 con l’arrivo dei Twergi nel loro villaggio, all’interno del Parco e dalle ore 15:30 con i preparativi per la Sfilata pomeridiana di Babbo Natale con le renne, dalle ore 16:00 alle ore 16:30.
In caso di maltempo le animazioni all’aperto potrebbero subire modifiche e annullamenti, mentre l’arrivo di Babbo Natale, con i twergi, avverrà  al coperto nell’area “Happy Christmas” all’interno del Santuario della Guardia che ospita il Presepe.

All’interno del Parco si potrà visitare il Villaggio dei Twergi con le renne vere, i laboratori dei twergi artigiani (lo scultore del legno, del sasso, dei pinocchi, il fabbro e la sarta, la cagliata del formaggio), la falconeria, percorrere il cunicolo sotterraneo dei Twergi e il sentiero delle pietre preziose, con installazioni sonore per i bambini, ritirare il Diploma di Bravo Bambino consegnato dal Twergi saggio. (Cit. Sito LA GROTTA DI BABBO NATALE)

Da qui, per salire alla grotta di Babbo Natale, si passa attraverso il bosco dei Twergi, dove troverete anche i sassi parlanti (preparatevi perchè qui i bambini resterebbero delle ore!). All’arrivo alla Grotta di Babbo Natale, vi verrà consegnato un caschetto da Minatore, perchè entrerete all’interno di una cava di Marmo. La grotta è stretta e piuttosto Umida, ma molto piu calda rispetto a fuori. La percorrerete per circa 200 metri a piedi fino ad arrivare all’interno di una grande stanza di marmo, dove troverete Babbo Natale ad aspettarvi. Qui ogni bambino potrà fare la foto con lui e consegnargli la letterina! Per i bambini è un emozione unica…..e anche per gli adulti.

All’ingresso del villaggio Twergi c’è un area di ristoro dove potrete pranzare o scaldarvi con una bevanda calda e biscotti.

Dal 2017 è stata introdotta una bellissima novità: IL TRENINO DEI MINATORI

Per finire la giornata fermatevi  al villaggio dei Twergi per ritirare il DIPLOMA DI BRAVO BAMBINO. Potete poi scendere in paese con il Renna Express e visitare i MERCATINI DI NATALE.

La giornata sarà piuttosto impegnativa per le mille cose da fare e da vedere, se siete soli con vostro figlio ancora di più, ma lo stupore e la felicità del vostro bambino vi ripagherà di tutte le fatiche! Io ad esempio non vedo l’ora di tornarci l’anno prossimo.

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *