Nizza e Costa Azzurra con bambini: cosa vedere.

nizza e costa azzurra con bambini: Cosa vedere

La Costa Azzurra è una regione della Francia che ho sempre amato. In realtà amo tutta la Francia, è un paese che mi piace moltissimo, anche se non vado molto d’accordo con i francesi. Deve proprio essere incompatibilità perché ogni volta che ci vado  litigo con qualche francese! Non so, è più forte di me. Non andiamo proprio d’accordo. Però vivono in un paese meraviglioso e io non posso fare a meno di visitarlo.

Di solito, in primavera, verso maggio/inizio giugno, faccio sempre un week end in Costa Azzurra. Preferisco la zona di Nizza perché è una città molto viva, con delle belle spiagge (anche se di sassi) molto ben attrezzate, negozi e ristoranti a volontà e un bellissimo parco proprio in Piazza Massena, la piazza principale di Nizza. Per non parlare poi del lungomare, la famosissima Promenade des Anglais, rinomata in tutto il mondo anche se ultimamente è famosa per un recente tragico evento.

L’ultima volta che ho visitato Nizza è stato proprio qualche giorno dopo l’attentato. Dovevo andare per lavoro, in giornata il viaggio sarebbe stato troppo lungo, perciò ho deciso di farlo in due giorni. L’impegno di lavoro occupava davvero poco tempo, per cui ho deciso di portare con me anche Matteo.

La Promenade era ancora piena di fiori, con tantissima gente che si fermava per dire anche solo una preghiera. Ma per il resto, la città era tranquilla. i francesi hanno cercato subito di riprendere la vita di ogni giorno cercando, per quanto sia possibile, di mettere da parte la paura.

Ormai conosciamo bene questa città e quindi l’abbiamo vissuta con tutta calma. Sveglia al mattino con pan au chocolat (io e Matteo ne diventiamo matti!!) acquistati un una delle tante Boulangerie del centro, una bella corsa nel parco di Piazza Massena (purtroppo per me niente shopping perchè con i bimbi diventa un impresa), una passeggiata a Cours Saleya, sede del mercato dei fiori (Aperto tutti i giorni dalle 6:00 alle 17:30 tranne il lunedì e i pomeriggi delle domeniche e dei giorni festivi).

Questo mercato è bellissimo da visitare al mattino presto, magari facendo colazione in uno dei tanti locali della zona, prendendo un tavolino all’aperto per guardare la città animarsi. Mi sembra di essere ancora li a sentire i profumi di Croissant, il brulichio della gente e le voci in lingua francese tanto musicali alle mie orecchie!

Poi si prosegue per una visita della città vecchia, attraverso le sue stradine tortuose, osservando i bellissimi palazzi e le chiese in stile Barocco. E’ bellissimo camminare senza meta, perdersi in queste viette, scorgendo qualche negozietto di praline di cioccolato o di biscotti. Mi piace immaginare come poteva essere la città vecchia ai primi del ‘900, con le dame che passeggiano con i loro lunghi abiti e che si fermano a parlare sotto gli ombrellini parasole.

La spiaggia ha dei bellissimi bagni organizzatissimi, con sdraio e ombrelloni distanti tra loro, quindi ogni ospite ha la sua tranquillità. Spesso hanno anche il ristorante interno, quindi un bel piatto consumato sulla spiaggia è sempre piacevole. La spiaggia è di sassi, e il mare è di un azzurro così intenso che quasi si confonde con il cielo nelle giornate di sole. Mi sono sempre chiesta come mai ci sia questa differenza di colore dell’acqua tra la Liguria e la Costa Azzurra considerati i pochissimi chilometri di distanza. Impressionante.

Dopo un pò di relax in spiaggia si può fare una passeggiata al tramonto sulla Promenade des Angleis. E’ così ampia che i bimbi possono correre in piena libertà e senza alcun rischio. Ci sono anche delle panchine coperte da un piacevole Bersò bianco, bellissimo per fermarsi ad ammirare il mare (ovviamente i bimbi correranno a destra e sinistra, oltre ad arrampicarsi su ogni panchina, quindi non sarà così facile rimanere seduti e rilassarsi guardando il mare)

Per la cena io preferisco sempre la città vecchia. Amo quella parte di Nizza!! Io non ho un ristorante da consigliare, perché con Matteo generalmente cerco posti dove si può mangiare qualcosa velocemente e adatto al suo gusto visto che non è un mangione; se poi c’è uno spazio all’aperto ancora meglio.

Dopo cena siamo tornati al parco in Piazza Massena. All’ingresso c’è una parte tutta pavimentata che in realtà è una fontana. I getti saltano fuori all’improvviso dal pavimento e sono colorati di blu, rosso e bianco (i colori della bandiera francese). Potete immaginare cosa può fare qui un bambino? Non lo immaginate?

Preparatevi alla strage!!!! Matteo ha tolto le scarpe e si è buttato in mezzo ai getti d’acqua. E meno male che ha tolto le scarpe, per due giorni gli avevo portato solo quelle!!!! Per fortuna avevo con me uno zainetto con un cambio, perchè sono riuscita a tirarlo fuori di li dopo un ora e mezza. In verità si divertiva talmente tanto che mi dispiaceva portarlo via. L’ho fatto solo quando ho visto che iniziava a essere stanco.

Tutti quelli che passavano ridevano vedendo i bambini giocare tra i getti d’acqua. In effetti era davvero bello vederli così pieni di gioia. I bambini si divertono con poco, motivo per cui non dovrete mai preoccuparvi del fatto che durante un viaggio si possano annoiare: sono talmente curiosi che troveranno sempre qualcosa per giocare. Ovviamente non mi verrebbe mai in mente di chiuderlo in un museo dalla mattina alla sera, ma per il resto di problemi non ne avrete assolutamente.

Il giorno successivo noi, appena dopo pranzo, siamo partiti per rientrare a casa. Ma Nizza è bellissima da vivere e starci anche qualche giorno in più non è affatto male. Anche i dintorni sono stupendi, Eze, Saint Paul de Vence, Saint Tropez, Cannes! Avendo più tempo a disposizione si possono visitare anche questi bellissimi paesi, ma di questi vi parlerò nel mio prossimo articolo.

In Costa Azzurra merita tantissimo anche il carnevale: LA FESTA DEI LIMONI DI MENTONEIL CARNEVALE DI NIZZA CON LA BATTAGLIA DEI FIORI sono due delle manifestazioni più famose in Europa: Assolutamente da non perdere e che piaceranno moltissimo ai bambini, ma anche gli adulti non resteranno delusi!

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *